freescoo ENEA

freescoo ENEA

Presso il Centro Ricerche ENEA di Casaccia (Roma), è stato installato un prototipo per uno studio del comportamento del sistema freescoo in applicazioni di condizionamento d’aria di ambito terziario.
Nel caso specifico freescoo è installato a servizio di un locale di prova, dove realizza il ricambio d’aria secondo le indicazioni della normativa UNI 10339, immettendo in ambiente aria con determinate caratteristiche di temperatura, umidità e purezza.
Le caratteristiche di questa macchina:

  • Superficie collettori solari: 4,8 m²
  • Dimensioni in pianta: 2,4 x 2 m²
  • Portata d’aria immessa in ambiente: 1000 m³/h
  • Portata d’aria di rinnovo: 500 m³/h
  • Potenza frigorifera max: 5.5kW (Test = 35°C xest =14 g/kg)
  • Potenza elettrica assorbita: 0,25kW
  • L’impianto ed il locale sono controllati da un sistema di supervisione e gestione LabVIEW che acquisisce e memorizza tutti i parametri di funzionamento necessari al monitoraggio ed alla determinazione delle prestazioni dell’impianto stesso.

Con questo prototipo, si sono messe alla prova alcune caratteristiche delle tecnologie impiegate nel sistema freescoo, con un’attenzione particolare al superamento dei limiti tradizionalmente riscontrati nell’uso dei sistemi di solar cooling, riscontrando quindi:

–  Maggiore efficienza energetica, grazie all’innovativa tecnologia DEC a letti fissi raffreddati;
–  Riduzione dei costi di produzione e installazione del sistema dovuti ad una minore complessità impiantistica;
–  Adeguamento del sistema ad un funzionamento in modalità off grid.

en-el-prototipo

Durante le prove svolte sono state introdotte alcune ottimizzazioni nella logica di gestione del sistema e sono state individuate delle criticità ed inefficienze, risolte con migliorie progettuali e con l’utilizzo di componenti configurati in maniera più efficace.
I test funzionali eseguiti hanno permesso di verificare l’idoneità del sistema per applicazioni nel settore terziario. I risultati ottenuti hanno mostrato che è possibile soddisfare le esigenze di ventilazione e trattamento dell’aria a costo energetico quasi nullo. In particolare, il sistema fotovoltaico/batteria utilizzato in questa configurazione ha permesso alle unità di operare in modalità stand-alone per diversi giorni.